Come purificare la casa, gli oggetti e il cibo

Le energie di emozioni forti e di bassa frequenza, come rabbia, dolore, odio, sono più dense e restano in parte attaccate agli oggetti materiali, è importante sapere come purificare la casa, gli oggetti e il cibo di provenienza animale.

Ogni quanto purificare

Purificare gli ambienti in cui si passa più tempo, come la camera da letto e la stanza dove si consumano i pasti, è necessario almeno una volta l’anno.
I muri delle stanze e i mobili trattengono molto di più le energie pesanti, e con il tempo ogni luogo si impregna delle energie di paura, gelosia, sofferenza, preoccupazione, invidia, ansia.

Le persone più sensibili a queste energie e quelle più empatiche, possono avere gravi fastidi dentro questi luoghi, carichi di energie dense, e nei casi peggiori si possono anche trasformare in sintomi fisici di malessere. Diventa quindi fondamentale sapere come purificare la casa, gli oggetti e il cibo.

Perchè purificare gli oggetti

Anche gli oggetti che utilizziamo ogni giorno si possono caricare di energie dense, soprattutto se sono gioielli o minerali.
Per il vestiario il problema viene risolto con il lavaggio, che elimina anche le energie eventuali che si sono attaccate.
Collane, orecchini, braccialetti e occhiali restano invece esposti tutto il tempo alle energie esterne e devono essere purificati per liberare la carica accumulata.

Le persone più sensibili alle energie e alle vibrazioni sapranno capire quando è il momento per farlo, chi non ha ancora sviluppato la sua percettività può purificare gli oggetti quando vengono comprati o regalati successivamente una volta l’anno.

Solo chi lavora o vive in ambienti con tante energie legate alla sofferenza o alla paura, o ambienti colmi energie negative, come gli ospedali, può necessitare due o tre purificazioni annuali.

Ambienti carichi di energie negative

Vivere in una casa carica di energie dense, ci porta a sintonizzarci più spesso con emozioni negative. Le energie pesanti che restano attaccate agli oggetti ci facilitano il tornare in zone di bassa frequenza e ci arrabbiamo più spesso, restiamo preoccupati per molto tempo, lasciamo che l’ansia e la tristezza ci rovinino la giornata.

Nessuno vivrebbe in una casa piena di rifiuti organici, le energie negative sono però invisibili e quindi solo chi è consapevole può prendere provvedimenti e tenere ambienti ed oggetti puliti.

Energie pesanti nel cibo

Le energie dense si accumulano lentamente, infatti basta ricordarsi di fare pulizia una o due volte all’anno, per risolvere il problema. Questo discorso però non vale con il cibo.
Alimenti come la carne, le uova e il latte, si caricano delle energie dell’animale da cui provengono.

La triste realtà è che molti animali non conducono più una vita naturale. Sono privati degli spazi che gli necessitano e hanno un trattamento non adeguato, che li porta a provare molte emozioni negative. Queste emozioni creano energia di bassa frequenza che rimane attaccata alla loro carne, nelle uova e nel latte.

Altre energie negative possono rimanere nei cibi conservati, quando provengono da fabbriche o luoghi con energie pesanti, non accade con la frutta fresca o le verdure, in quanto il tempo in cui vengono toccati dall’uomo è troppo breve per lasciare residui energetici.

Ogni giorno mangiamo cibo che ha una sua carica vitale, che produce effetti benefici per l’organismo, ci sono alimenti con più energia vitale e altri con meno. Nel cibo sono però presenti anche molte energie dense derivate dalle emozioni negative e dai luoghi in cui è stato fatto.

Queste energie si possono pulire, per iniziare a mangiare in modo sano e pulito, nutrendo il corpo senza intossicare i nostri corpi energetici.
Qui puoi approfondire l’alimentazione energetica e le energie del cibo.

Come purificare la casa, gli oggetti e il cibo con tre metodi pratici

Metodo 1: acqua, sale e Salvia bianca

Le pratiche materiali sono valide per la purificazione degli ambienti, gli oggetti che si trovaranno dentro queste stanze, verranno anch’essi ripuliti dalle energie negative e più dense. Con questo metodo non è pratico purificare gli alimenti.

  1. Prima di iniziare a purificare una stanza, mettere un secchio d’acqua nella stanza. Va bene il secchio per lavare per terra e l’acqua deve essere fredda e di rubinetto.
  2. Comprare un mazzetto di Salvia Bianca, viene già venduta arrotolata in erboristeria ed è considerata sacra da molti popoli oltre che usata nello sciamanesimo.
  3. Si accende un’estremita del mazzetto, si lascia bruciare qualche secondo.
  4. Dopo alcuni secondi si spegne la fiamma e la salvia inizia a emettere fumo.
  5. Passate il fumo della salvia vicino ai muri e negli angoli della stanza.
  6. (durante questa fumigazione di salvia si devono tenere le finestre aperte)
  7. Mettere 3 chicchi di sale grosso negli angoli di ogni stanza.
  8. Buttate il secchio d’acqua nello scarico o in un tombino, non datelo ad animali o piante.
  9. Chiudete le finestre e accendete dell’incenso (meglio se incenso in grani)
  10. Quando la stanza è piena di fumo, potete aprire le finestre.

Metodo 2: energia

Le pratiche energetiche sono valide per la purificazione degli ambienti, gli oggetti che si trovaranno dentro queste stanze, verranno anch’essi ripuliti dalle energie negative e più dense. Con questo metodo si possono anche purificare gli alimenti.

Reiki: Chi ha dal secondo livello in poi di Reiki può usare queste sequenze
– per la purificazione della stanza: simboli 1, 2, 1, su ogni parete + simboli 1, 2, 1, 3, 1, al centro della stanza.
– per la purificazione degli alimenti: simboli 1, 2, 1, e alcuni minuti di reiki (in base alle dimensioni del cibo e alla sua carica di energie dense.

Chi non pratica Reiki può utilizzare le seguenti tecniche:

  • Chanting: il mantra Om Mani Padme Hum, ha proprietà di purificazione. Si può trovare una posizione comoda e cantarlo, meglio se in combinazione con l’uso della campana tibetana.
  • Preghiera: la tecnica del rosario è ideale per produrre effetti benefici anche negli ambienti. Si consiglia di eseguirla da soli o in presenza di persone davvero credenti.
  • Meditazione: nei casi in cui si raggiunge una meditazione profonda, il corpo spirituale emette una frequenza che spazza via le energie più dense nella stanza. Per misurare la propria capacità meditativa viene misurata la coerenza cardiaca.
    Uno strumento per farlo viene dall’istituto HearthMath, il loro EmWave misura da un minimo di 0 a un massimo di 10 di coerenza cardiaca.
    Per ottenere effetti di purificazione energetica è necessario superare il livello 8.

Purificazione del cibo

chanting, preghiera e meditazione possono anche essere utilizzate per purificare il cibo. La durata della purificazione è strettamente legata al livello di pratica e alla concentrazione che si raggiunge. Solo nei casi di profonda centratura ed elevazione energetica si hanno effetti di purificazione esterna.

Metodo 3: Energy card

Le energy card della serie Vortex e The Bridge assorbono le energie di bassa frequenza e trasformano una parte di queste energie dense in vibrazioni energetiche positive per l’organismo.
Basta posizionarle vicino al letto o vicino al tavolo da pranzo e inizierà il suo lavoro di eliminazione delle energie negative, con un raggio di azione fino a 7 metri dal centro della card.
L’azione costante delle enery card permette di avere ambienti sempre energeticamente positivi e le sue piccole dimensioni la rendono adatta a molti usi:

  • Sotto il letto per un sonno senza influenze esterne
  • Sotto il tavolo da cucina per purificare la zona
  • Nel primo ripiano del frigorifero, per eliminare energie negative degli alimenti
  • Nella credenza per eliminare energie negative di conserve ed energizzare il cibo
  • Dentro il portagioie, per purificare anelli, ciondoli, pietre preziose e gioielli

Conclusioni

La consapevolezza delle energie sottili che si legano ad ambienti, oggetti e cibo, apre la possibilità di una vita libera dalle energie negative e la creazione di ambienti più sani e gradevoli, privi di influenze dannose per gli organismi viventi che li frequentano. Basta una sola persona consapevole, in ogni famiglia, per cambiare la vita di tutti gli abitanti del pianeta. Come purificare la casa, gli oggetti e il cibo è una pratica semplice e un atto d’amore verso i nostri cari. Aiutateci a condividere questa conoscenza.

Lascia un commento